02_ciaiSlideshow

Descrizione

In Burkina Faso la protezione dei bambini è ancora un punto debole; l’84% dei bambini è vittima di violenze fisiche spesso subite in ambito lavorativo. In nessuna parte del mondo i bambini sono cosi importanti per il futuro come in Africa, dove rappresentano circa il 50% della popolazione.

A partire dal febbraio 2018 CIAI ha attivato, in collaborazione con alcune organizzazioni locali, un progetto “Bambine in fiore” che ha come scopo quello di sensibilizzare la popolazione locale contro ogni forma di sfruttamento del lavoro minorile.

A causa della povertà e quindi delle precarie condizioni economiche delle famiglie, i bambini vengono mandati a lavorare. Alcuni bambini, specialmente le femmine, non vengono neanche registrati all’anagrafe.

In questa zona si trovano bambini costretti a lavorare nei campi, bambine costrette a stare a casa e destinate a sposarsi e a diventare madri molto presto che quindi non vengono educate perché i genitori considerano le spese per la loro istruzione come una sorta di “spreco”. Tra le varie forme di lavoro minorile anche quelle che vede impegnati i bambini nei siti auriferi.

Cosa facciamo per proteggere i bambini?

CIAI si impegna a lavorare per combattere lo sfruttamento del lavoro minorile attraverso:

  • un accurato  lavoro di recupero dei bambini togliendoli dai rischi e dai pericoli;
  • sensibilizzazione delle famiglie per farli uscire dalla spirale dello sfruttamento e fargli prendere coscienza della pericolosità del lavoro dei figli;
  • l’accesso all’istruzione delle bambine e il reinserimento scolastico dei bambini vittime di sfruttamento attraverso la costruzione di nuove scuole nei villaggi rurali.
Cosa puoi fare tu
  • Con 25 euro contribuisci all’allestimento e creazione di classi di recupero per i bambini lavoratori
  • Con 50 euro agevoli l’inserimento delle bambine nella comunità.
  • Con 300 euro contribuisci alla realizzazione di 10 nuove classi nei villaggi rurali

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Scrivi la prima recensione per “Burkina Faso – A scuola non a lavorare”

Burkina Faso – A scuola non a lavorare

A partire da:10,00€

Le bambine: le piu’ discriminate, le piu’ emarginate.
“Tanti sono i bambini costretti a lavorare, non solo in miniera ma anche nei campi o come piccoli aiutanti domestici, soprattutto nel caso delle bambine. Non potevamo rimanere indifferenti e abbiamo scelto di fare qualcosa per non lasciarli soli”